L’editore di test come attore scientifico e culturale, oltre che economico

Jacopo Tarantino

Il ruolo dell'editore è di permettere all'autore di farsi leggere. Nell'archivio storico di Giunti O.S. Organizzazioni Speciali, recentemente sistemato nella sede di via Sarpi, sono raccolti quasi quattrocento test pubblicati (il primo nel 1953). Sembrerebbe dunque che Giunti O.S. non solo abbia permesso agli autori di test (originali o adattamenti) di mettere a disposizione il frutto del proprio lavoro intellettuale di professionisti ed utilizzatori, ma che rappresenti essa stessa un pezzo importante della storia della psicologia applicata in Italia.
Dal oltre cinquant'anni Giunti O.S. è una "bestia" strana, un'azienda con finalità commerciali ma al tempo stesso promotrice o coinvolta in prima persona in attività di ricerca scientifica; società che mira al profitto ma che è anche punto di riferimento etico nell'utilizzo degli strumenti che essa stessa produce; "privato" attento agli stimoli che provengono dal mercato ma pure diffusore di cultura e scienza. La storia del testing italiano, è quasi ovvio affermarlo, è strettamente intrecciata a quella di Giunti O.S. È stata Giunti O.S. a introdurre questa metodologia nel nostro paese, è stata Giunti O.S. a permetterne l'affermazione. È successo in tutta Europa, non è una peculiarità italiana: alla fine della guerra, una tecnica nata in Europa decenni prima - con un'impostazione analitica e riformulata in termini quantitativi dagli americani per un utilizzo di massa - è rientrata nel Vecchio continente per far fronte ai problemi di un'industrializzazione che, richiedendo personale qualificato e specializzato, aveva bisogno di strumenti di selezione oggettivi e affidabili.
Anche negli Stati Uniti il legame fra ricerca ed industria editoriale è sempre stato strettissimo (basti pensare che David Wechsler ha lavorato, all'inizio della propria carriera, per la Psychological Corporation, il più importante editore di test psicologici al mondo e ancora il produttore - sotto la nuova denominazione di Harcourt Assessment - delle sue scale d'intelligenza e memoria).

   
pagina 1 di 4
1 | 2 | 3 | 4 |   >>
b
f


 

Jacopo Tarantino

Direttore Editoriale di Giunti O.S. Organizzazioni Speciali, Direttore del Bollettino di Psicologia Applicata.

j.tarantino@giuntios.it

   
f