http://allpsych.com
Sito pensato appositamente per gli studenti, allpsych.com è referenziato da più di 100 college e università in 10 Paesi.
Oltre al classico dizionario basico dei termini psicologici, contiene testi sui principali temi della disciplina liberamente scaricabili che, pur non sostituendo i corsi universitari veri e propri, ne costituiscono una sinossi e rappresentano dunque un prezioso sussidio per gli studenti.
Include più di 900 pagine web, in cui vengono presentati anche test online per verificare le conoscenze acquisite utilizzando il sito su varie teorie e principi di ambito psicologico. È possibile inoltre accedere a brevi questionari “clinici”, alcuni dei quali includono domande utili per un primo screening diagnostico ed altri sono più orientati al self-help. La rivista del sito presenta articoli interessanti anche se non recentissimi.
Dal punto di vista del lay out, alcune pagine, come ad esempio la home, superano il limite accettabile di leggibilità del testo, anche se è possibile evidenziarlo puntatovi sopra il mouse; altre, forse più scarne, sono più leggibili. Il sito è comunque nel complesso gradevole e piuttosto agevole nella navigazione.
In inglese

http://psychology.about.com
“Sito nel sito” (cui si può accedere da una sottovoce di about.com), psychology.about ha un taglio più commerciale rispetto ad altri siti di psicologia e si presenta quindi anche piuttosto vivace ad un impatto visivo immediato; tale impostazione comporta la presenza, insieme a contenuti di valore scientifico, di informazioni più a carattere pubblicitario.
Include, oltre ad un dizionario di psicologia che fornisce un centinaio definizioni ad un livello di base, una sezione contenente suggerimenti, riferimenti bibliografici e riassunti delle principali norme APA su come redigere brevi testi scientifici in ambito psicologico; questi, tra altri aspetti, rendono il sito maggiormente indicato per gli studenti rispetto ai professionisti. Tra i link proposti valido è quello che lo collega alla British Psychological Society sulle centinaia di opportunità lavorative nel circuito degli psicologi all’interno del Regno Unito suddivise per settori disciplinari (clinico, educativo, forense, del lavoro, ecc.) e per aree geografiche. Oltre a riportare una sorta di sommario dei maggiori eventi nella storia della psicologia collegati a nomi importanti nel campo di cui sono disponibili delle note biografiche, ha uno specifico link dedicato alla sessualità gestito da un esperto.
Offre infine la possibilità di abbonarsi a Scientific American Mind, una rivista nuova di zecca, “gemmazione” di Scientific American, sulle svolte più affascinanti della psicologia e della neurologia.
In inglese


www.socialpsychology.org
Social Psychology Network, includendo più di 13.000 collegamenti, è il più grande database di psicologia sociale su Internet. Su queste pagine web troverete un career center online e vari forum sia per professionisti che per studenti/non addetti ai lavori.
L’accesso al sito è agevolato dalla possibilità di traduzione in 4 lingue dall’inglese. Alcuni rimandi tuttavia, soprattutto tra quelli meno tecnici e più divulgativi, appesantiscono la struttura del sito rendendolo fruibile in maniera meno efficace rispetto ad altri nonostante l’appeal grafico; i professionisti infatti, nell’ingente mole di informazioni a disposizione, possono forse trovarne alcune meno significative.
Interessante è la sezione relativa alle aree della psicologia, in cui sono presenti, oltre ai collegamenti alle principali associazioni e organizzazioni su ciascun argomento proposto, le note biografiche dei maggiori esponenti del pensiero psicologico moderno, brevi descrizioni delle correnti teoriche a cui questi hanno dato vita ed interviste ad alcuni eminenti studiosi del settore. Utile, soprattutto per chi si occupa di ricerca, è Professional Journals, link che rimanda alle più prestigiose riviste scientifiche in materia, tra cui riviste APA come l’American Psychologist. Tra i siti partner, curioso è quello in cui viene estesamente riportato e commentato il famoso esperimento della prigione di Stanford condotto da Zimbardo.
Avrete infine la possibilità di implementare voi stessi la qualità del servizio offerto dal sito aggiungendo link a quelli già inseriti, cliccando sulla voce Add a link page.
In inglese

   
pagina 1 di 1
1 |    
b
f


f